L’ assenza di un canale di formazione terziaria professionalizzante in Italia: come porvi rimedio?

Autori

Andrea Gavosto; Manuela Ghizzoni; Alessandro Mele; Luciano Modica; Francesco Pastore
Keywords: formazione terziaria, governance universitaria, Gruppo di lavoro UNIMI 2040, università, atenei

Scheda

L’Italia è l’unico Paese dell’UE in cui, nell’offerta formativa terziaria, sono quasi assenti percorsi di studio professionalizzanti, a stretto contatto con il mondo del lavoro. Per diversi motivi, la capacità di attrazione di ITS e “lauree professionalizzanti” è infatti rimasta estremamente limitata. Ma questa anomalia fa sì che, da un lato, molte delle imprese più innovative non trovino tecnici ad alta qualificazione e, dall’altro, molti giovani provenienti dagli istituti tecnici e professionali non proseguano gli studi.

Dunque, bisognerebbe espandere in modo consistente il canale professionalizzante dell’istruzione terziaria, sia per alzare significativamente il basso tasso di laureati in Italia, sia per fornire al sistema economico capitale umano altamente qualificato. Ma come fare, senza incorrere nei fallimenti del passato?

Alcuni dei massimi esperti di questo tema ci presentano le loro analisi e le loro proposte al riguardo. I quattro saggi ospitati in questo fascicolo costituiscono un contributo prezioso al dibattito, che deve trovare al più presto uno sbocco in soluzioni di policy, ormai non più rinviabili.

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili

Biografie autore

Andrea Gavosto

Dal 2008 è Direttore della Fondazione Agnelli. In precedenza è stato Chief Economist del Gruppo Fiat e di Telecom Italia e ha lavorato presso il Servizio Studi della Banca d’Italia. È autore di molteplici pubblicazioni nel campo della macroeconomia, dell’economia del lavoro e dell’economia dell’istruzione.

Manuela Ghizzoni

ricercatrice in storia medievale presso dell’Università di Bologna, è stata parlamentare dal 2006 al 2018. Nel 2013 è stata eletta Presidente della Commissione Cultura e Istruzione della Camera dei Deputati. Durante il mandato parlamentare si è particolarmente impegnata nelle politiche a favore del sapere, dell’istruzione e della formazione.

Alessandro Mele

dal 2016 è coordinatore nazionale del Sistema ITS, poi presidente dell’Associazione Rete Fondazioni ITS ITALIA. Già commercialista e manager in PWC TLS, ha sviluppato la realtà sociale di Cometa per l’Accoglienza, l’Educazione e il Lavoro a favore di bambini e giovani svantaggiati. È Segretario Generale della Fondazione ITS del Turismo e dell’Ospitalità (IATH Academy).

Luciano Modica

matematico e politico italiano. E’ stato Rettore dell’Università di Pisa e presidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. Già Senatore della Repubblica è stato Sottosegretario all’Università nel Governo Prodi dal 2006 al 2008.

Francesco Pastore

è professore associato di Economia presso l’Università della Campania Luigi Vanvitelli e research fellow dell’IZA di Bonn. È stato consulente di diversi organismi sia nazionali che internazionali quali la Commissione ed il Parlamento Europei, e la World Bank. Ha scritto centinaia di editoriali per lavoce.info ed Il Fatto Quotidiano.

Copertina di L’ assenza di un canale di formazione terziaria professionalizzante in Italia: come porvi rimedio?
Pubblicato
dicembre 21, 2020

Dettagli sul volume

ISBN-13 (15)
9791280325068