Confini, migrazioni e diritti umani

Autori

Maurizio Ambrosini (ed)
Università degli Studi di Milano
ORCID logo https://orcid.org/0000-0003-1788-8686
Marilisa D'Amico (ed)
Università degli Studi di Milano
ORCID logo http://orcid.org/0000-0001-6060-1754
Emilia Perassi (ed)
Università degli Studi di Milano
ORCID logo https://orcid.org/0000-0002-2070-2670
Keywords: Confini, migrazioni internazionali, diritti umani, politiche migratorie, rifugiati

Scheda

Sebbene le istanze per la limitazione delle migrazioni internazionali fossero già da tempo pressanti, gli attentati dell’11 settembre 2001 sono assurti a momento emblematico di svolta della politica dei confini. Il nuovo secolo si è aperto sotto il segno della riaffermazione della volontà dei governi nazionali, e di riflesso delle istituzioni europee, di ripristinare un più stretto controllo sulla mobilità transfrontaliera, anche a costo di sottrarsi agli obblighi sanciti dalle convenzioni internazionali e di compromettere il proprio impegno per la tutela dei diritti umani.

Il tema dei confini interroga anche il mondo accademico e il dibattito scientifico.  Intorno ai nessi tra confini, migrazioni e diritti umani, varie discipline scientifiche si confrontano ed entrano in dialogo con la società.  In questa chiave, il presente volume, frutto dell’iniziativa del CRC “Migrazioni e diritti umani” dell’università degli studi di Milano, intende proporre una riflessione a più voci, da diverse prospettive disciplinari, intorno a una questione così cruciale per il nostro tempo.

________________________________________________

Podcast di presentazione del volume

________________________________________________

Elenco contributi

________________________________________________

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili

Biografie autore

Maurizio Ambrosini, Università degli Studi di Milano

Maurizio Ambrosini è docente di Sociologia delle migrazioni nell’università di Milano. Insegna inoltre da diversi anni nell’università di Nizza, e ha tenuto corsi alla sede italiana dell’università di Stanford e a SciencesPo Parigi. È responsabile scientifico del Centro studi Medì di Genova, dove dirige la rivista “Mondi migranti” e la Scuola estiva di Sociologia delle migrazioni (17a edizione nel 2022). Collabora con Avvenire e con lavoce.info.  Fa parte del CNEL, dove è responsabile dell’organismo di coordinamento delle politiche per l’integrazione.

È autore, fra vari altri testi, di Sociologia delle migrazioni (terza edizione 2020),  e (con L. Sciolla) Sociologia, testi adottati in parecchie università italiane. Vari suoi articoli e saggi sono usciti in riviste e volumi internazionali. Ha pubblicato ultimamente L’invasione immaginaria (Laterza, 2020);  Altri cittadini (Vita e Pensiero, 2020).

Marilisa D'Amico, Università degli Studi di Milano

Professoressa Ordinaria di Diritto costituzionale, Prorettrice con Delega a Legalità, Trasparenza e Parità di Diritti e coordinatrice scientifica del CRC Migrazioni e Diritti Umani dell’Università degli Studi di Milano.

Attualmente è titolare dei corsi di Diritto costituzionale, Giustizia costituzionale e Diritti delle donne nello stato costituzionale. Tra i suoi temi di interesse scientifico, vi sono giustizia costituzionale e la tutela dei diritti umani. Su questi temi ha coordinato importanti ricerche, come il progetto «Multilayered Urban Sustainability Action». Tra le sue monografie “I diritti contesi. Problematiche attuali del costituzionalismo” (FrancoAngeli, Milano, 2016); “Una parità ambigua. Costituzione e diritti delle donne” (Raffaello Cortina Editore, Milano, 2020). Come avvocata ha difeso casi importanti in materia di tutela dei diritti umani davanti alla Corte costituzionale e alla Corti sovranazionali.

Emilia Perassi, Università degli Studi di Milano

Professoressa Ordinaria di Lingua e Letterature Ispanoamericane presso l’Università di Torino.  E’ membro del CRC Migrazioni e Diritti Umani dell’Università degli Studi di Milano, del CILM (Centro Interuniversitario  Letterature Migranti), dell’Università di Udine, dell’ISEM  (Istituto di Storia dell’Europa Mediterranea) del CNR. Coordina la rete internazionale Literatura y derechos humanos, con ventuno università afferenti (America Latina, Europa, Stati Uniti).

Le sue linee di ricerca vertono sulla configurazione degli immaginari traumatici e le strategie riparative nella letteratura della migrazione (Italia, Argentina e Messico) e nella narrativa dittatoriale e post dittatoriale del Cono Sud attraverso la prospettiva testimonial. Fra i progetti relativi a questi temi e confluiti in volume, Herencia y transmisión del testimonio en América Latina (Ledizioni, Milano 2017), Cosas, objetos, artefactos. Memorias materiales de la violencia en América Latina (Kamchtaka, Universidad de Valencia, 2020), Integración en la globalización (Penguin Random House, Bogotà 2020).

Copertina di Confini, migrazioni e diritti umani
Pubblicato
November 11, 2022

Dettagli sul formato di pubblicazione disponibile: PDF

PDF
ISBN-13 (15)
979-12-80325-74-7

Dettagli sul formato di pubblicazione disponibile: EPUB

EPUB
ISBN-13 (15)
979-12-80325-76-1

Dettagli sul formato di pubblicazione disponibile: ACQUISTA

ACQUISTA
ISBN-13 (15)
979-12-80325-72-3